Versione stampabile | pubblicato il 14 Febbraio 2019

Design dei luoghi ostili

EVENTI

Rassegna culturale “Design.Domani” 

4° evento:
DESIGN DEI LUOGHI OSTILI

Lunedì 18 febbraio | ore 17.00
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Sala “Predonzani”
Piazza Unità d’Italia,  1 – Trieste

Un workshop all’avanguardia che interpreta in modo perfetto il rapporto fra luoghi oggetti e funzioni in situazioni di stress urbano. Progettazione per ambienti ostili o luoghi estremi ha la peculiarità di inserire in maniera dominante il fattore tempo,
ed è un sistema di approccio alla progettazione per gli ambienti che per caratteristiche fisiche, climatiche, geografiche, ambientali e chimiche, avversano la possibilità di esistenza degli esseri viventi che ne entrano in relazione.
A cura di ARISTIDE BARONE

L’accesso all’incontro è libero e gratuito, ma subordinato all’ordine di arrivo in sede evento, fino ad esaurimento dei posti a sedere nel rispetto della normativa sulla sicurezza e del regolamento dell’ente ospitante. Ogni incontro prevede dei posti riservati alle scuole, su prenotazione.
Per informazioni e per prenotazioni delle scuole scrivere a istruzione@unindustria.pn.it

DESIGN PUNTO DOMANI” è un contributo culturale al territorio con la funzione di arricchire, nella speciale occasione della mostra “IL DESIGN DEI CASTIGLIONI – Ricerca Sperimentazione Metodo” a Pordenone, il senso di un evento espositivo come “cosa viva”, come “laboratorio di idee e di stimoli”.
La rassegna di eventi propone 5 appuntamenti dinamici e potenzialmente interattivi, su argomenti diversi fra loro, che gettano uno sguardo interessante e pertinente sul fare “design contemporaneo” e sulla filosofia sperimentale pressoché galileiana, basata sul processo “ipotizzare | verificare | correggere | ripetere | decidere”.
Il Design evolve con la società: attrattore praticamente insostituibile nella proposta industriale ed ambientale, il Design è ormai definitivamente coinvolto in processi sempre più economicamente e sociologicamente rilevanti. Il salto di scala concettuale contemporaneo dall’oggetto alle reti in cui tutti siamo coinvolti porta il Design ad occuparsi di molte cose sino a ieri lontane dalla sua missione tradizionale. Il Design infatti non è una disciplina statica o metafisica ma segue in tempo reale le evoluzioni dei comportamenti del suo utente e della società più in generale. Esiste un Design che studia risposte a scenari attuali e futuri molto complessi, che risponde in modo nuovo a vecchi problemi, che affronta l’intreccio apparentemente inestricabile fra la rivoluzione del 4.0 e le società liquide, e che proprio per questo emerge sempre come risorsa preziosa per creare valore in molti modi.
Gli incontri sono pensati per coinvolgere e stimolare un pubblico più ampio possibile, specie i più giovani, perché là dove c’è il pensare, il fare e il comunicare, là c’è sempre una “scuola”.
La rassegna è organizzata da Unione Industriali Pordenone con la curatela del prof. Giuseppe Marinelli.
È realizzata con la collaborazione di Comune di Pordenone, con il patrocinio di Rai e il sostegno di Camera di Commercio Pordenone-Udine, Fondazione Friuli, Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Pordenone, Pordenone Energia. Sono partner di progetto Fondazione Achille Castiglioni, ISIA Roma Design – sede di Pordenone, Associazione Pordenone Design, Consorzio Universitario di Pordenone, Pordenonelegge, Tecnogroup, Lean Experience Factory, Cluster Comet del FVG, Cluster Arredo e Sistema Casa del FVG.

A4-locandina-designpuntodomani-18-febbraio