Versione stampabile | pubblicato il 11 Febbraio 2019

Geneticamente diverso

EVENTI

Rassegna culturale “Design.Domani” 

3° evento:
GENETICAMENTE DIVERSO

Martedì 12 febbraio | ore 17.00
Palazzo della Regione, Sala “Pier Paolo Pasolini”
via Sabbadini n. 31 – Udine

È il nome del processo di progettazione basato su una interpretazione molto originale della User Centered Experience che viene adottato all’interno della cooperativa sociale Futura per le diverse abilità per la creazione di oggettistica e graca e che sperimenta un modo di progettare partecipativo e contributivo. Il pubblico verrà coinvolto in una dinamica di progettazione analitica/sintetica assolutamente peculiare basata sulle condizioni di partenza delle varie diversità e abilità.
A cura di COOP FUTURA

L’accesso all’incontro è libero e gratuito, ma subordinato all’ordine di arrivo in sede evento, no ad esaurimento dei posti a sedere nel rispetto della normativa sulla sicurezza e del regolamento dell’ente ospitante. Ogni incontro prevede dei posti riservati alle scuole, su prenotazione.
Per informazioni e per prenotazioni delle scuole scrivere a istruzione@unindustria.pn.it

DESIGN PUNTO DOMANI” è un contributo culturale al territorio con la funzione di arricchire, nella speciale occasione della mostra “IL DESIGN DEI CASTIGLIONI – Ricerca Sperimentazione Metodo” a Pordenone, il senso di un evento espositivo come “cosa viva”, come “laboratorio di idee e di stimoli”.
La rassegna di eventi propone 5 appuntamenti dinamici e potenzialmente interattivi, su argomenti diversi fra loro, che gettano uno sguardo interessante e pertinente sul fare “design contemporaneo” e sulla filosofia sperimentale pressoché galileiana, basata sul processo “ipotizzare | verificare | correggere | ripetere | decidere”.
Il Design evolve con la società: attrattore praticamente insostituibile nella proposta industriale ed ambientale, il Design è ormai definitivamente coinvolto in processi sempre più economicamente e sociologicamente rilevanti. Il salto di scala concettuale contemporaneo dall’oggetto alle reti in cui tutti siamo coinvolti porta il Design ad occuparsi di molte cose sino a ieri lontane dalla sua missione tradizionale. Il Design infatti non è una disciplina statica o metafisica ma segue in tempo reale le evoluzioni dei comportamenti del suo utente e della società più in generale. Esiste un Design che studia risposte a scenari attuali e futuri molto complessi, che risponde in modo nuovo a vecchi problemi, che affronta l’intreccio apparentemente inestricabile fra la rivoluzione del 4.0 e le società liquide, e che proprio per questo emerge sempre come risorsa preziosa per creare valore in molti modi.
Gli incontri sono pensati per coinvolgere e stimolare un pubblico più ampio possibile, specie i più giovani, perché là dove c’è il pensare, il fare e il comunicare, là c’è sempre una “scuola”.
La rassegna è organizzata da Unione Industriali Pordenone con la curatela del prof. Giuseppe Marinelli.
È realizzata con la collaborazione di Comune di Pordenone, con il patrocinio di Rai e il sostegno di Camera di Commercio Pordenone-Udine, Fondazione Friuli, Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Pordenone, Pordenone Energia. Sono partner di progetto Fondazione Achille Castiglioni, ISIA Roma Design – sede di Pordenone, Associazione Pordenone Design, Consorzio Universitario di Pordenone, Pordenonelegge, Tecnogroup, Lean Experience Factory, Cluster Comet del FVG, Cluster Arredo e Sistema Casa del FVG.

A4-locandina-designpuntodomani-12-febbraio