Versione stampabile | pubblicato il 01 Agosto 2019

Modelli organizzativi e sistemi di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro

OFFERTA FORMATIVA

L’Ordine degli Architetti PPC, l’Ordine degli Ingegneri, il Collegio dei Geometri, il Collegio dei Periti, l’Ordine dei Medici Chirurgici e degli Odontoiatri della Provincia di Pordenone, l’Ordine dei Geologi, l’Ordine dei Chimici e l’Ordine dei dottori Agronomi e dott. Forestali del Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio dell’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n. 5 “Friuli Occidentale ” e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Pordenone organizzano il seminario sul tema

MODELLI ORGANIZZATIVI E SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO
La responsabilità amministrativa delle imprese, modelli di safety risk management, i sistemi di sicurezza antincendio

Venerdì 13 settembre 2019 – dalle ore 14:15 alle ore 18:30
AUDITORIUM del Centro Culturale Casa A. Zanussi Pordenone, Via Concordia, 7, 33170 Pordenone.

PRESENTAZIONE
Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231, ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento la responsabilità in sede amministrativa degli enti, che si aggiunge a quella della persona fisica che ha realizzato materialmente fatti illeciti, nell’interesse o a vantaggio dell’organizzazione. La Legge 3 Agosto 2007, n. 123, all’art. 9, ha introdotto l’applicabilità del D.lgs. 231/01 alle fattispecie di reato di “Omicidio colposo e lesioni colpose gravi o gravissime, commessi con violazione delle norme antinfortunistiche e sulla tutela dell’igiene e della salute sul lavoro”, per cui si applica una sanzione pecuniaria fino a euro 1.549.000,00   e sanzioni interdittive fino ad un anno. Quanto sopra è stato ribadito e parzialmente integrato dagli artt. 30 e 300 del D.lgs. 81/08 “UNICO TESTO NORMATIVO IN MATERIA DI SICUREZZA ED IGIENE DEL LAVORO”. Le imprese che vorranno evitare le sanzioni previste dovranno dotarsi di Modelli Organizzativi e gestionali realizzati seguendo le indicazioni del D.lgs. 231/01, integrandoli con i Sistemi di Gestione per la Sicurezza. La comprensione e attuazione dei modelli di Risk Management sono di fondamentale importanza ai fini di un sistema di gestione per la sicurezza.
Con il D.M. 3/8/2015, il cosiddetto Codice di Prevenzione Incendi, il tema della gestione della sicurezza diventa un elemento cardine anche nel campo della sicurezza antincendio con un richiamo esplicito alle linee guida proposte da INAIL e dalle BS OHSAS 18001 e 18002. Ma la stessa necessità era già stata considerata anche nei percorsi di adeguamento delle strutture sanitarie e in quelli connessi con l’utilizzo delle metodologie della Fire Safety Engineering, introdotte con il D.M.  9/5/2007 (“Direttive per l’attuazione dell’approccio ingegneristico alla sicurezza antincendio”).

L’argomento è di estremo interesse per i colleghi che hanno intrapreso attività imprenditoriali o che svolgono attività di consulenza per l’implementazione in azienda di Sistemi di Gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

PROGRAMMA
13:45-14:15 Iscrizioni

14:15-14:30 Saluti e presentazione
Saluti e introduzione del tema

14:30-15:30 – Il D.Lgs 231/01 e i sistemi di gestione della sicurezza
– Dlgs 231/01 – Il quadro normativo di riferimento
– I Sistemi di gestione della sicurezza e il D.Lgs 231
– La norma OHSAS 18001 e la nuova norma ISO 45001
Ing. Erica Blasizza – libero professionista

15:30-16:30 – Safety Risk Management
– I modelli di risk management
– I bias.NAT vs. HRO
– La norma ISO 31000:2018
Ing. Andrea Rotella – libero professionista

16:30-17:30 – I sistemi di gestione della sicurezza antincendio
– La gestione della sicurezza antincendio secondo le indicazioni del Codice di Prevenzione Incendi
– L’approccio ingegneristico alla sicurezza antincendio
– Gestire la sicurezza nelle condizioni transitorie di adeguamento: il caso delle strutture sanitarie.
Arch. Stefano Zanut – Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Pordenone

18:00-18:30 – La voce dei soggetti coinvolti
Analisi delle eventuali criticità evidenziate

Moderatore: Ing. Luana Miot

Nota: verrà rilasciato attestato per il riconoscimento di 4 ore valevoli per l’aggiornamento per Coordinatori della sicurezza cantieri (CSP-CSE) e per Addetti/Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP – RSPP).

ISCRIZIONE Architetti PPC dal portale  iM@teria

N. 4 ore valevoli per l’aggiornamento per Coordinatori della sicurezza cantieri (CSP-CSE) e per Addetti/Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP – RSPP) 
N. 4 CFP

NB: POSTI RISERVATI AGLI ARCHITETTI PPC : N. 30

Locandina