Versione stampabile | pubblicato il 26 Maggio 2021

Ravvedimento operoso formazione obbligatoria per il triennio 2017/2019

Il Consiglio Nazionale Architetti PPC con la nota prot. 1305 del 09.12.2020, alla luce della situazione attuale e delle ulteriori misure intervenute che hanno prolungato il periodo di sospensione dello svolgimento delle attività formative frontali, ha ritenuto di prorogare di ulteriori sei mesi tale scadenza del ravvedimento operoso fino al 30 giugno 2021.

Ricordiamo che allo scadere del periodo del “ravvedimento operoso” la posizione che risulterà ancora irregolare verrà comunicata al Consiglio di Disciplina per i conseguenti adempimenti.

Si prega pertanto tutti gli iscritti di verificare la propria posizione formativa in piattaforma iM@teria accedendo con le credenziali dell’accesso centralizzato dal link
Si consiglia inoltre di controllare che, nella sezione “I miei corsi > Stato”, sia stato rilasciato il feedback relativo ai corsi svolti con soggetti formatori non ordinistici, altrimenti non sarà possibile ottenere i CFP di queste attività, e che l’esito dei corsi FAD sia positivo, altrimenti i CFP non verranno calcolati.

Si rammenta che per essere in regola è necessario acquisire 60 CFP di cui 12 CFP sui temi delle discipline ordinistiche.

Si fa presente che chi non è in regola con l’obbligatorietà formativa per il primo triennio (2014/2016), dovrà comunque recuperare i crediti formativi mancanti del primo triennio ed effettuare quelli del secondo triennio (2017/2019) entro il 30.06.2021 dopodiché scatterà in automatico la procedura disciplinare che porterà a sanzioni che possono variare dall’avvertimento, dalla Censura o dalla Sospensione dall’Ordine, a seconda del numero dei CFP mancanti, come previsto dall’art. 9 del Codice Deontologico.