Certificati di iscrizione

In base alla direttiva n. 14/2011del Ministero della Pubblica Amministrazione “Adempimenti urgenti per l’applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive di cui all’art. 15, della legge 12.11.2011 n. 183”, dal 1° gennaio 2012 sono previste le seguenti modifiche alle procedure per il rilascio dei certificati d’iscrizione:

  • le certificazioni rilasciate in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati.
  • nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione ed i gestori di pubblici servizi, i certificati in ordine a stati, qualità personali e fatti sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dall’atto di notorietà (vedi fac simile al link ). Pertanto i certificati d’iscrizione rilasciati dall’Ordine non potranno essere utilizzati nei confronti delle P.A.

Per richiedere il certificato di iscrizione inviare richiesta scritta a architettipordenone@archiworld.it  indicando le modalità di utilizzo.
I certificati verranno rilasciati solo in bollo (attualmente € 16,00) più i diritti di Segreteria pari ad € 5,00.
Si ricorda inoltre che i certificati hanno una validità pari a 3 mesi dalla data di emissione e l’iscritto può autocertificare la validità di tale certificato per ulteriori 3 mesi non prorogabili.

Quota di iscrizione anno 2017

La scadenza per il pagamento della quota d’iscrizione all’Albo, per l’anno 2017, è il 28 FEBBRAIO 2017

  • Per tutti gli Iscritti all’Albo fino all’anno 2014 compreso: € 275,00
  • Per tutti gli Iscritti all’Albo a partire dall’anno 2015 compreso: € 220,00
    Quota ridotta per il primo anno di iscrizione e per i due successivi
  • Per coloro che si iscrivono nel 2° semestre il contributo è ulteriormente ridotto a € 110,00

Modalità di riscossione:

Bonifico bancario: IBAN IT 97 M 08356 12500 000000039045
Banca di Credito Cooperativo Pordenonese SCRL – Agenzia di Pordenone
Intestato a: Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Pordenone
Causale: Quota Ordine 2017 – Nome Cognome

ATTENZIONE il conto corrente postale non è più attivo

OAPPC-PN – Regolamento gestione quote

Timbri

Rilascio timbro (1° iscrizione): gratuito, verrà  consegnato una decina di giorni dopo dalla delibera di iscrizione all’Albo, senza bisogno di alcuna richiesta.
Qualora un iscritto necessiti di un secondo timbro o di un duplicato , può richiederlo alla Segreteria con il seguente costo:

  • Rilascio duplicato timbro (autoinchiostrante): €  27,80
  • Rilascio duplicato timbro (normale): € 14.50
  • Tampone per timbro autoinchiostrante: € 6.00

I timbri saranno disponibili dopo circa una decina di giorni dalla richiesta (tempistica della tipografia)

Albi – etichette

Rilascio indirizzario (su etichette adesive):  € 35,00
Per richiedere l’indirizzario inviare richiesta scritta a architettipordenone@archiworld.it indicando le modalità di utilizzo, questo sarà rilasciato esclusivamente in forma elettronica non editabile quale .pdf senza richiesta di oneri.

Visti parcelle

I diritti spettanti all’Ordine Professionale per la revisione parcelle determinati con delibera di Consiglio numero 0402/p.11/12.12.2012/2009-2013 sono così determinati:

  • 4,75% fino ad euro 1.000,00
  • 1,75% sul di più fino ad euro 7.500,00
  • 0,75% oltre

Il costo della revisione parcelle va calcolato sull’onorario (al netto degli oneri di legge e non va assoggettato agli stessi).
Il pagamento del diritto deve avvenire interamente al ritiro della parcella vistata.
Il Consiglio dell’Ordine, con propria delibera del 03/12/2013, ha stabilito che per le richieste di visti di congruità delle parcelle pervenute dal 04/12/2013 verrà data comunicazione di avvio del relativo procedimento amministrativo, ai sensi degli articoli 7 e seguenti della Legge n. 241 del 1990 e s.m.i., anche alla persona, nei cui confronti la parcella sia destinata a produrre effetti. Ciò sull’assunto che il procedimento, che sfocia nel visto di conformità della parcella presentata dal Professionista o dal Committente a questo Ordine professionale, non rientri tra quelli esclusi ed esentati, ex art. 13 L. 241/90, dall’osservanza del dettato di cui all’art. 7 stessa legge.