L’Avv. Stefano Corsini, C.F. CRSSFN76P18G888U, con Studio in Pordenone Viale Marconi 63, tel. 0434/521195, è stato designato quale Responsabile della protezione dei dati personali (RPD) per l’OAPPC di Pordenone.
Telefono : 0434 26057
Mail di contatto: architettipordenone@archiworld.it

Certificati di iscrizione

In base alla direttiva n. 14/2011del Ministero della Pubblica Amministrazione “Adempimenti urgenti per l’applicazione delle nuove disposizioni in materia di certificati e dichiarazioni sostitutive di cui all’art. 15, della legge 12.11.2011 n. 183”, dal 1° gennaio 2012 sono previste le seguenti modifiche alle procedure per il rilascio dei certificati d’iscrizione:

  • le certificazioni rilasciate in ordine a stati, qualità personali e fatti sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati.
  • nei rapporti con gli organi della Pubblica Amministrazione ed i gestori di pubblici servizi, i certificati in ordine a stati, qualità personali e fatti sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dall’atto di notorietà (vedi fac simile al link ). Pertanto i certificati d’iscrizione rilasciati dall’Ordine non potranno essere utilizzati nei confronti delle P.A.

Per richiedere il certificato di iscrizione inviare richiesta scritta a architettipordenone@archiworld.it  indicando le modalità di utilizzo.
I certificati verranno rilasciati solo in bollo (attualmente € 16,00) più i diritti di Segreteria pari ad € 5,00.
Si ricorda inoltre che i certificati hanno una validità pari a 3 mesi dalla data di emissione e l’iscritto può autocertificare la validità di tale certificato per ulteriori 3 mesi non prorogabili.

Quota di iscrizione anno 2018 – scadenza 31 marzo 2018

ATTENZIONE: nuova modalità di pagamento con pago PA

A tutti gli iscritti è pervenuto via PEC e via e-mail l’avviso PagoPA per il pagamento della quota d’iscrizione all’Albo.
Tale modalità di riscossione delle quote è divenuta obbligatoria per tutti gli enti pubblici ai sensi dell’art 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale.
Il versamento dovrà essere effettuato entro il 31 marzo 2018 utilizzando l’ avviso PagoPA con una delle seguenti modalità:
– il modulo può essere stampato e presentato per il pagamento presso le ricevitorie Sisal
– il modulo può essere stampato e presentato per il pagamento presso gli sportelli delle banche aderenti al circuito pagoPA
(attenzione: non tutti gli istituti di credito hanno per il momento dato la propria disponibilità di prestatori di servizio elenco disponibile al link)
– on line solo per coloro che hanno il conto presso banche aderenti al circuito pagoPA (l’elenco è disponibile a questo link, che è presente in fondo al proprio modulo)
– on line procedura con home banking o tramite sportello ATM, solo per coloro che hanno il conto presso banche aderenti al circuito pagoPA (l’elenco è disponibile a questo link, che è  presente in fondo al proprio modulo)
– on line con carta di credito e/o prepagata accedendo al portale tramite il primo link presente nel proprio modulo.

La scadenza per il pagamento della quota d’iscrizione all’Albo, per l’anno 2017, è il 31 marzo 2018

  • Per tutti gli Iscritti all’Albo fino all’anno 2015 compreso: € 310,00
  • Per tutti gli Iscritti all’Albo a partire dall’anno 2016 compreso: € 250,00
  • Quota ridotta per il primo anno di iscrizione e per i due successivi
  • Per coloro che si iscrivono nel 2° semestre il contributo è ulteriormente ridotto a € 125,00
  • Per le STP € 310,00

Guida per pagamento pagoPA
Il DL 18 ottobre 2012, n. 179 convertito con legge n. 221 del 17 dicembre 2012 ha previsto l’obbligo di adesione al sistema dei pagamenti elettronici per gli Enti Pubblici, i quali devono far transitare dalla piattaforma elettronica tutti i pagamenti ad essi spettanti (PagoPA).
Al riguardo, si comunica che la modalità di pagamento a partire dal 2018 sarà adeguata ai criteri indicati dall’art. 5 dell Codice dell’Amministrazione Digitale.
Per agevolare il pagamento della quota, in modo automatico e sicuro, riceverai ai tuoi indirizzi di posta elettronica e PEC l’avviso Pago PA (simile ad un bollettino MAV) contenente gli estremi dell’Ordine, i dati anagrafici, l’importo da versare, la descrizione del servizio, le modalità di pagamento e un codice a barre per gli sportelli automatici abilitati.
Il sistema Pago PA permette agli utenti di utilizzare qualunque sistema di pagamento elettronico (carta di credito, bonifico bancario, bollettino postale, Lottomatica).
Non saranno più accettate altre forme di pagamento.

OAPPC-PN – Regolamento gestione quote

Timbri

Rilascio timbro (1° iscrizione): gratuito, verrà  consegnato una decina di giorni dopo dalla delibera di iscrizione all’Albo, senza bisogno di alcuna richiesta.
Qualora un iscritto necessiti di un secondo timbro o di un duplicato , può richiederlo alla Segreteria con il seguente costo:

  • Rilascio duplicato timbro (autoinchiostrante): €  28.00
  • Rilascio duplicato timbro (normale): € 17.00
  • Tampone per timbro autoinchiostrante: € 6.00

I timbri saranno disponibili dopo circa una decina di giorni dalla richiesta (tempistica della tipografia)

Albi – etichette

Rilascio indirizzario (su etichette adesive):  € 35,00
Per richiedere l’indirizzario inviare richiesta scritta a architettipordenone@archiworld.it indicando le modalità di utilizzo, questo sarà rilasciato esclusivamente in forma elettronica non editabile quale .pdf senza richiesta di oneri.

Visti parcelle

I diritti spettanti all’Ordine Professionale per la revisione parcelle determinati con delibera di Consiglio numero 0402/p.11/12.12.2012/2009-2013 sono così determinati:

  • 4,75% fino ad euro 1.000,00
  • 1,75% sul di più fino ad euro 7.500,00
  • 0,75% oltre

Il costo della revisione parcelle va calcolato sull’onorario (al netto degli oneri di legge e non va assoggettato agli stessi).
Il pagamento del diritto deve avvenire interamente al ritiro della parcella vistata.
Il Consiglio dell’Ordine, con propria delibera del 03/12/2013, ha stabilito che per le richieste di visti di congruità delle parcelle pervenute dal 04/12/2013 verrà data comunicazione di avvio del relativo procedimento amministrativo, ai sensi degli articoli 7 e seguenti della Legge n. 241 del 1990 e s.m.i., anche alla persona, nei cui confronti la parcella sia destinata a produrre effetti. Ciò sull’assunto che il procedimento, che sfocia nel visto di conformità della parcella presentata dal Professionista o dal Committente a questo Ordine professionale, non rientri tra quelli esclusi ed esentati, ex art. 13 L. 241/90, dall’osservanza del dettato di cui all’art. 7 stessa legge.